Sono arrivata in Italia dal Bangladesh sei anni fa e sono stata inserita in una classe di terza media anche se non conoscevo ancora la lingua italiana. Per molto tempo i miei genitori non si sono interessati del mio percorso scolastico perché non avevano gli strumenti per comprendere le dinamiche della scuola italiana.

Questa solitudine dei ragazzi nell’affrontare la scuola spesso è causa del fatto che essi non riescano a completare gli studi. Nella mia esperienza è stato importante trovare Scholé, un centro di aiuto allo studio gestito da volontari per poter raggiungere l’obiettivo dell’ammissione all’esame di maturità.

Megla